Se dici qualcosa di te online, fallo bene!

Prima c’era quasi unicamente il biglietto da visita ora c’è profilo linkedin, pagina Facebook, board di Pinterest, galleria di Instagram, sito web e biglietto da visita.
Le informazioni prima erano contenute su una superficie 85 x 55 ora, sono disseminate sul web quindi è indispensabile dare a tutte le tue informazioni la stessa pennellata.

Questa pennellata possiamo chiamarla immagine coordinata e io aggiungerei immagine ordinata.

Mi piace associare a questo concetto la fotografia qui a fianco di Ursus Wherli non tanto perché ha scorporato la natura di un ramo di abete, ma per l’effetto finale.
L’ordine degli aghi colpiscono a tal punto da voler provare a replicare la sua composizione così pulita. Qui si possono vedere le sue sperimentazioni.

Da dove partire per creare una buona immagine coordinata di te?

Da quello che racconti di te online e offline, raggruppa fotografie, font, grafiche, loghi, colori e guardali.
Stanno bene insieme? Se non ti convincono è il momento di dedicare del tempo alla tua immagine coordinata!

Perché è importante

In rete siamo milioni, se pensiamo di essere riconosciuti sia in costume da bagno che in maschera stiamo sbagliando tutto. Dobbiamo essere la stessa persona che “fa cose e vede gente” sui vari canali. Così, con un unica identità e tanto lavoro di comunicazione, saremo riconosciuti!

Cosa mi serve per farmi trovare?
Quello che ti offro è l’equipaggiamento da mettere nello zaino, l’indispensabile, poi però solo le tue gambe ti portano dove vuoi arrivare.

Com’è la tua immagine?

Pensa al tuo logo, il biglietto da visita, la foto di facebook e di linkedin. Una persona che vede questi elementi capisce che sei la stessa persona?